Massimo Piazza (mag 2011 - set 2011)

Impulso e razionalità

Sono qui esposte una ventina di opere pittoriche di Massimo Piazza, artista della generazione anni quaranta che vive e lavora a Milano. I quadri, di vario formato, sintetizzano il percorso artistico di questi ultimi anni.
Emergono vari temi: la donna, la natura, l'acqua, lo sport, gli interni di studio; argomenti che si sviluppano da ambiente ad ambiente, in senso espositivo, dando luogo ad un vero e proprio racconto emozionale.
Nel suo operare Massimo Piazza si avvale della ormai consueta tecnica mista elaborata su diversi supporti: carta, tela, carta intelata, tavola fino alla tela cerata. Una ricerca dunque continua di materiali e di sensazioni tattili. Ricerca che si evolve costantemente anche nel linguaggio espressivo pittorico: dalla figurazione alla "quasi" astrazione e ritorno, si potrebbe dire.
Forme riconoscibili, a volte meno esplicite, sempre scandite secondo un assoluto rigore compositivo.
Compaiono e scompaiono nello sfondo, quindi, immagini di oggetti, alberi, viluppi vegetali, figure umane, brandelli di cielo che, prima si dissolvono, poi si riorganizzano in un segno "nuovo", rapido, sicuro, nervoso, ammantato di colori spesso irreali, a volte raffinati, secondo un percorso interiore assolutamente originale non sempre facile ed accattivante. Dunque nei suoi lavori ultimi traspaiono l'immediatezza del segno ma al tempo stesso la cura nella cromia.
Ho chiesto all'artista se si rende conto di queste due apparenti incongruenze e lui candidamente mi risponde che questo "fare" gli arriva in modo spontaneo, naturale.
Un segno immediato, "elettrico", conduttore di emozione intensa, supportato da solide basi tecniche di abilità manuale e la "ratio" nella composizione e nella modularità del colore.
Sono queste, quindi, le caratteristiche dominanti che determinano l'originalità espressiva di Massimo Piazza, artista che ho seguito fin dall'inizio e di cui conosco i momenti creativi più esaltanti così come le pause psicologiche più preoccupanti.
– C'é, a volte, la tentazione di smettere questa autoanalisi continua che é la pittura – mi dice; ma poi mi confida che non potrà mai farne a meno.
– Meno male – dico io.

M.C.P.

Biografia

Massimo Piazza nasce a Pontenure (Pc) nel 1943.
Diploma liceo artistico di Brera; biennio di architettura a Milano.
Nei primi anni ottanta ha inizio la sua attività artistica come pittore.
Nel 1989 é presente alla XXXI Biennale nazionale d'arte Città di Milano. Da questo momento inizia un'intensa partecipazione, su invito, ad esposizioni personali e collettive anche all'estero: Zagabria, Zurigo, Berlino, Ankara, Smirne, Amburgo, Seoul, Buenos Aires, Madrid, Praga, Daegu, San Paolo, Pécs, Damanhour.


1999: l'Ambasciata Italiana prepara una sua mostra personale a Seoul. Qualche mese dopo é invitato alla rassegna Ave Crux, nel Santuario di Tindari.
2002: a Buenos Aires, viene allestita l'esposizione personale "Itinerarios 2001" presso il Centro Culturale Borges.
2003: a "Europe Art Languages", per Europa Cultura 2000, é fra coloro che rappresentano l'Italia nelle esposizioni di Praga, Madrid e Milano.
2005: partecipa alla rassegna "Compagni di strada" a Palazzo Isimbardi, Milano. Nello stesso anno é invitato alla l° Biennale di Ankara (1° premio exequo).
2006: tiene un corso di tecniche pittoriche presso la scuola d'Arte del Castello di Milano.
2007: fa parte della" Generazione anni 40" allo Spazio Guicciardini a Milano. In aprile é a San Paolo del Brasile dove il Consolato Generale d'Italia organizza una sua mostra personale al Museo brasileiro de Escultura. Presso lo IED inoltre é invitato a tenere la conferenza " Il segno creativo".
2009: una sua opera viene acquisita e collocata in permanenza nel Salone d' Onore del Comando interregionale della Guardia di Finanza a Milano. In questo anno viene inoltre invitato a partecipare alla rassegna "Omaggio a Lucio Piccolo" a Capo d'Orlando.
2010: é presente alla 1°Biennale d'Arte Sportiva al Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo.
2011: una sua opera viene collocata in permanenza nel costituendo Museo degli Angeli a Brolo nel messinese.


Archivio artisti
Marino Gabusi (ott 2001 - mag 2002)
Lorenzo Cambin (mag 2002 - ott 2002)
Mara Poretti (ott 2002 - feb 2003)
Marco Prati (mar 2003 - giu 2003)
Olga Yanucovich (set 2003 - gen 2004)
Pauli Gut (feb 2004 - giu 2004)
Loredana Müller (giu 2004 - sett 2004)
Claudio Viscardi (ott 2004 - gen 2005)
Laura Pellegrinelli (mar 2005 - giu 2005)
Elisabetta Diamanti (lug 2005 - ott 2005)
Charlotte Krantz (gen 2006 - mar 2006)
Gabriela Spector (feb 2006 - apr 2006)
Marcello Corrà (lug 2006 - ott 2006)
Jean François (ott 2006 - gen 2007)
Ruth Moro (feb 2007 - apr 2007)
Gianni Poretti (mag 2007 - lug 2007)
Dina Moretti (ago 2007 - ott 2007)
Charo Marin (nov 2007 - gen 2008)
Loredana Selene Ricca (feb 2008 - apr 2008)
Antonella Reale (mag 2008 - lug 2008)
Hanspeter Wyss (set 2008 - ott 2008)
Gregory Vincent (nov 2008 - gen 2009)
Paola Ravasio (feb 2009 - apr 2009)
Anna Sala (mag 2009 - giu 2009)
Fabiola Quezada (ago 2009 - ott 2009)
Mariano Salerno (nov 2009 - gen 2010)
Vittorio Dellea (mar 2010 - mag 2010)
Paolo Campa (mag 2010 - lug 2010)
Annamarie Schlegel (ago 2010 - ott 2010)
Renzo Chiesa (feb 2011 - apr 2011)
Massimo Piazza (mag 2011 - set 2011)
Samantha Ongetta (set 2011 - nov 2011)
Riciclarte (nov 2011 - gen 2012)
Aldo Ezio Conelli "detto il Moriggia" (feb 2012 - apr 2012)
Mauro Poretti (mag 2012 - ago 2012)
Michela Torricelli (set 2012 - nov 2012)
Alberto Venditti (nov 2012 - feb 2013)
Leonardo Pecoraro (ago 2013 - nov 2013)
Piero De Battista (nov 2013 - gen 2014)
Celso Grandi (feb 2014 - mag 2014)
Milvia Quadrio (mag 2014 - ago 2014)
Biascart (Ivano Biasca) (ago 2014 - ott 2014)
Michela Valenti (feb 2015 - mag 2015)
Diana Todisco (mag 2015 - lug 2015)
Dalí presentato da Luca Notari
Fosca Rovelli (set 2015 - nov 2015)
Mario Diotalevi (nov 2015 - feb 2016)
Imre Lénart (feb 2018 - apr 2018)
Patrizia Stierli (apr 2018 - ago 2018)
Emilio Alberti (ago 2018 - nov 2018)
Monica Bisogno (nov 2018 - feb 2019)
Ribana Szutor (feb 2019 - mag 2019)
Alexandra von Burg (set 2019 - gen 2020)
    Disclaimer | Mandato di gestione | Regole deontologiche File PDF [393 KB] Ultima modifica

17 ottobre 2019